Cucina, le misure del benessere




Ecco alcune misure base da tener presente al momento di progettare una cucina:

- 80/90 cm di spazio libero davanti al piano di lavoro;
- 60/80 cm di altezza libera tra base e pensile;
- 90/120 cm di spazio libero per usare agevolmente gli elettrodomestici
- 70/120 cm altezza del forno ad incasso nella colonna;
- 70/74 cm altezza standard del tavolo da pranzo;
- 85/90 cm altezza del piano di lavoro/isola;
- 145/160 cm altezza dei pensili.

Ed inoltre...

  • Per sfruttare al massimo lo spazio, meglio scegliere pensili alti fino a 240 cm, per evitare la solita antiestetica fascia vuota.
  • Per non urtare contro le ante, meglio scegliere ante ad apertura a ribalta per i pensili e quelle che si aprono fino a 180° per basi e colonne.
  • La struttura portante delle cucine è di solito in truciolare; meglio se certificato a livello europeo, cioè che non contiene formaldeide!





Rinnovare casa, i 5 errori da evitare




Scegliere l'arredo di una nuova casa è molto divertente ma sarebbe meglio attenersi ad alcune semplici regole di base per creare degli interni piacevoli da vivere senza strafare!

1. Evitate di usare colori molto accesi su tutte le superfici a disposizionemeglio scegliere di colorare una parete di casa di un colore diverso, anche vivace, che faccia da fondale scenografico e aggiungere accessori nelle sfumature più o meno intense del colore utilizzato

2. Meglio non riempire troppo gli ambienti!
Se l'horror vacui ci impaurisce e ci spinge a riempire di mobili e suppellettili un ambiente, sarebbe meglio guardare a ciò che si è messo in mostra come possibile fonte futura di disordine: a quel punto sarà sicuramente più semplice scegliere quello che è meglio mostrare e quello che è meglio riporre in un cassetto. 


3. Creare stile total look che caratterizzi ogni stanza può essere impegnativo,
il rischio è di ottenere un risultato deludente, ed avere la sensazione di entrare in un parco a tema! 
Il trucco è cercare un filo conduttore (cromatico, materico, di stile....) che leghi tra loro tutti gli ambienti della casa.

4. Oro e argento...quando? 
Le decorazioni in oro e argento richiamano lo stile delle feste; ma non essendo sempre Natale, meglio limitarne l'utilizzo e la quantità. Se proprio piace un tocco metallizzato, puntare su un metallo non lucido, magari dal mood industriale, come acciaio o rame.


5. Evitare un'illuminazione impropria: 
L'illuminazione vista ad esempio in un negozio o in ufficio, non è detto che sia adatta a casa propria (che negozio o ufficio non è...). Il consiglio è di evitare giochi ed effetti luminosi speciali se non si vuole creare l'effetto vetriba, ma farsi consigliare per ottenere un'illuminazione diffusa e funzionale.  

Immagini via Bloglovin



Skyline 2.0 di Snaidero, giovane e accattivante




Con Skyline 2.0 Snaidero propone una nuova idea di modernità domestica: intelligente, dinamica, efficiente, ergonomica nel suo DNA, confortevole, versatile, adatta a spazi compatti e condivisi come a superfici ampie, ma soprattutto personalizzabile in ogni suo aspetto, dimensionale, estetico ed emozionale.
Il piano di lavoro, modernizzato nel disegno della sagomatura, conferma la sua straordinaria flessibilità, percorrendo con un disegno morbido e continuo tutta la cucina, e creando un gioco di concavità e convessità che favorisce un utilizzo estremamente ergonomico della zona operativa, con il vantaggio di una maggiore valorizzazione dello spazio operativo.




Concrete Style by cafelab studio




Per chi ama l'effetto "cemento grezzo", così attuale e moderno, ecco alcuni oggetti disegnati da noi ispirati all'Industrial Style; li trovate su Society6!

CONTACT FORM






Html email form powered by 123ContactForm.com | Report abuse


 Via Society6



Scandinavian mood




Il design scandinavo è pulito e leggero, usa colori tenui e tanto bianco per compensare alla luce del sole che scompare presto e per portare all'interno il candore dei paesaggi innevati del Nord Europa.
Il legno chiaro utilizzato come parquet, il riuso in maniera interessante di pezzi di modernariato e di design, l'attenziaone ad ogni dettaglio completano  questi ambienti dalle atmosfere affascinanti e sofisticate.




Via MyScandinavianHome



Da centro commerciale a loft a Portland




Questo ex centro commerciale ad un piano è stato trasformato in un'abitazione dal mood industriale dallo studio Emerick Architects. E' stato aggiunto un piano, sono state lasciate a vista strutture e canalizzazioni dell'aria condizionata, un grande open space accoglie la zona giorno, con un focolare rivestito effetto cemento che domina la composizione.
A contrasto, gli arredi di stampo classico e la cucina in acciaio.






Via OneKindesign



Illuminare con i faretti, come evitare gli errori




Una premessa che seppur scontata, è di grande importanza, va a ribadire la stretta connessione tra arredi ed illuminazione.

Nel soggiorno, ad esempio, nell'ottica di posizionare faretti e luci ad incasso, è importante sapere dove saranno posizionati i mobili e le attrezzature multimediali; di solito, per posizionarli, l'errore in cui si incorre è di prendere la piantina e disegnare una rete simmetrica, pensando così di essere su un terreno sicuro e non poter sbagliare... nulla di più falso!

L'unica certezza è di aver trivellato il soffitto e di illuminare sicuramente il pavimento.
Quando si sceglie di utilizzare questo tipo di illuminazione, è buona norma accoppiarla con diverse fonti luminose, per non creare un'illuminazione piatta e noiosa, comunque non efficiente; le luci ad incasso dovrebbero illuminare le pareti non il pavimento oppure avere il flusso orientato su qualcosa di specifico, come ad esempio un quadro.
In pratica, se si scelgono faretti orientabili il limite è a circa 30/60 cm dalla parete, mentre se l'ottica è fissa
dovrebbero essere posizionati tra i 25 e i 40 cm.

I faretti orientabili sono da preferire inoltre per evitare fenomeni di abbagliamento.
Altro fattore critico è il colore della luce, che non dovrebbe essere fredda o bluastra; di contro, molti evitano i LED pensando di andare in contro a questo tipo di luce, quando in realtà esistono diversi tipi di temperature di colore fra i quali scegliere.




Immagini Via hqroom



Ecco Thema, la piccola a pellet di MCZ




THEMA è la novità del 2013 di MCZ; THEMA è una stufa a pellet di altezza ridotta (80 cm), che dispone di uno scarico fumi superiore per un recupero del focolare esistente.

Questo tipo di stufe scaldano la stanza velocemente e in maniera uniforme grazie a una ventola che spinge il calore dall’interno verso l’ambiente circostante. Il ventilatore dei modelli MCZ è potente, ma particolarmente silenzioso rispetto alla media dei prodotti presenti sul mercato. In Thema esiste inoltre la funzione "No-Air", ossia la possibilità di spegnere la ventilazione quando si è raggiunta la temperatura voluta. In questo modo la stufa continua a scaldare per convezione naturale.
In più, la tecnologia Active+ è la novità 2013 che permette di mantenere tutti i vantaggi di Active con in più
la possibilità di comandare la propria stufa via smartphone e tablet,attraverso una App intuitiva e pratica. E’ attiva per tutti i prodotti a pellet introdotti nel 2013.

Info a MCZ



Fukumaneki, creare con la cartapesta




Nel 2000, incoraggiata da un amico, Silvia Bonomi fonda FUKUMANEKI, dal giapponese chiamare la fortuna, un laboratorio artigianale in cui produce complementi d’arredo in pregiate carte orientali e fibre vegetali, ricevendo in poco tempo dalla regione Piemonte il marchio “Piemonte Eccellenza Artigiana” che certifica la perizia e la professionalità dell’impresa artigiana.

Gli oggetti prodotti da Silvia si ispirano alla tecnica della cartapesta giapponese, che consiste nel sovrapporre strati successivi di carta, ammorbidita nell’acqua, alternati a colla, tecnica che nell'arte popolare orientale era molto utilizzata per la produzione di giocattoli a forma di animale, ritenuti possedere un potere in grado di allontanare gli spiriti maligni. Uno in particolare fra i miti e le leggende nate intorno a questi oggetti particolari è divenuto - se così si può dire - il simbolo dell'attività di Silvia: infatti, questa simpatica storia  narra di un gatto che aiutò il padrone in difficoltà guadagnando soldi per lui. L’animale è raffigurato nell’atto di chiamare a sé qualcuno ed è diventato un simbolo portafortuna orientale molto conosciuto col nome di Fukumaneki, che letteralmente significa appunto “chiamare la fortuna”.

Ci spiega Silvia:

“Oggi le persone riconoscono negli oggetti d’eccellenza dell’artigianato  d’arte i simboli della propria personale individualità e cercano nell’atmosfera calda e familiare della bottega artigiana, non solo oggetti particolari unici, ma anche il contatto con l’autore stesso, la persona più capace di aiutarli nella scelta e nella interpretazione del valore emozionale dell’oggetto corrispondente alle loro attese. 
L’attività del consumatore ormai, non è più quella di soddisfare solo le necessità funzionali risolte dagli oggetti inanimati di design di massa che trova nei grandi centri commerciali. 
E’ alla ricerca di oggetti dotati di un’anima, capaci di soddisfare nuovi valori relativi al proprio essere individui unici con un proprio calore umano, una propria personalità e di cui l’opera di artigianato d’arte diventa testimone ed espressione..."




Info: FUKUMANEKI - oggetti e creazioni in cartapesta | Facebook | Pinterest | Twitter



Una casa tra storia e modernità in Spagna




Il progetto di  Casa OV è stato realizzato dallo studio Costa Calsamiglia Arquitecte in Tarrega, Spagna.
Il carattere industriale originario dell'edificio ha lasciato un segno visibile sull'architettura attuale. Il progetto si basa sulla volontà di preservare il carattere originario dei locali industriali, con le  pareti in mattoni, le travi a vista in legno e l'aggiunta di un ampio bagno. La presenza del cortile permette alla luce naturale di penetrare nella casa, contribuendo anche ad una ventilazione naturale eccellente. L'arredamento è stato preferito  naturale e minimalista, in modo che si creasse nella casa un'atmosfera moderna ma accogliente.







Via  hqroom



Home Office o camera: perchè scegliere?




Avete poco spazio e vi serve sia un home office che una camera da letto, per gli ospiti o per voi stessi?
Date un'occhiata ai sistemi trasformabili proposti da Clei, sicuramente un'ottima soluzione per affrontare problemi di spazio!

Nelle immagini, il sistema trasformabile comprende  letto verticale ad apertura abbattibile e divano con mensola libreria; con un semplice movimento il mobile si trasforma in un letto matrimoniale pronto all’uso, con rete innovativa a doghe e telaio in alluminio.
Non solo, a fianco, il mobile sulla dx, chiuso non lascia intravedere nulla, aperto si trasforma in un compatto e funzionale homeoffice.






Via Clei



Una casa a due livelli a Brooklyn




Questa magnifica abitazione è situata molto vicina alla confluenza tra Hudson e East River e l'anno scorso si è allagato il primo piano; per ovviare all'inconveniente si è cercato di creare un piano terra "impermeabile" con una serie di tubi bucati che canalizzano l'acqua di risalita lontano sotto le fondazioni.






Via NYTimes



Guida alla scelta della stufa a pellet by MCZ Group




MCZ Group ha appena realizzato una nuova “Guida alla scelta”, pensata appositamente per il consumatore finale. E’ uno strumento semplice e veloce da leggere, organizzato in quattro step operativi.

Si può scaricare direttamente dal nuovo web-magazine yourFire o, per chi vive su internet, sfogliarlo online qui:
http://issuu.com/mczgroup/docs/yourfire-mcz_guida_stufa_pellet_it

Con l'occasione vi presentiamo Marlene Pellet, prodotta da MCZ GroupMarlene irradia calore esattamente come una stufa a legna, sfruttando tutto il potere refrattario della ceramica. In più ha un braciere bello largo, in cui il pellet si adagia come su un letto e prende fuoco in modo più naturale, con una fiamma morbida e gradevole. Il “vestito” è lo stesso romantico rivestimento in ceramica che Leoni propone da oltre cinquant’anni.




Info: MCZ Group



Un romantico B&B a Bruges




E' molto romantico questo B&B a Bruges; ogni stanza, seppur estremamente moderna e di design conserva un tocco quasi fiabeschi, che sembra adatto per rilassarsi con i sensi oltre che con la mente...





Info: La Suite



Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...