Rustico etno-chic per una casa in Australia




In una casa così, anche trascorrere un solo giorno può essere un'esperienza da ricordare!
Ogni pezzo d'arredo, ogni soluzione di design sembra avere una sua storia in questo cottage australiano nel New South Wales.




Ispirazione nordica a Bilbao




Questo grazioso appartamento,a dispetto dello stile prettamente nordico che lo contraddistingue, si trova nella calda Spagna e precisamente a Bilbao.
Progettato da Qdiseño, ha mantenuto dopo la ristrutturazione soltanto la struttura in legno originaria, che lo caratterizza.
Bianco e legno chiaro danno ad ogni ambiente un tocco nordico e minimalista, accentuato dagli arredi e dalle tonalità chiare scelte. Nonostante la metratura limitata (circa 65 mq), gli ambienti sono spaziosi e soprattutto luminosi.





Via



Fuga in Toscana




Per il weekend di Pasqua, i più fortunati avranno già prenotato in località amene o di charme; per chi rimane a casa, ecco una meta affascinante per scappare virtualmente!
Questo casale toscano, recuperato dallo studio francese d-mesure mischia con successo uno stile neorustico e locale con uno stile moderno e quasi industriale.

Esploratelo qui si seguito...nel frattempo, buona Pasqua da cafelab studio!










Come progettare in stile minimal




"Less is more" è la frase che descrive appieno l'essenza dello stile minimal, ovvero "meno è più", cioè nel dubbio togli...ma cosa davvero togliere, o aggiungere, nel progettare uno spazio che vuole essere minimal?


1. La prima regola è imparare a fare a meno di mettere in mostra tutto, ma proprio tutto, ciò che si possiede, compiendo una cernita mirata agli oggetti e agli arredi più interessanti, che caratterizzano un ambiente. Quindi, è bene inserire arredi che svolgano la propria funzione, ne più, ne meno, senza indulgere in oggetti non necessari alla funzionalità di uno spazio.
E' quasi sottinteso che i mobili debbano avere linee diritte e pulite, senza decori o fronzoli, disposti preferibilmente in regolare ma asimmetrica, secondo una precisa geometria.

2. Passando al colore, ebbene nello stile minimal c'è ne è davvero molto poco, e forse meno; bianco e nero sono infatti le due tonalità fondamentali, accompagnate da qualche sfumatura di grigio.

3. Infine la decorazione: non sovraccaricare ogni piano è la regola fondamentale, quindi per ottenere un effetto piacevole scegliere gli oggetti da esporre in maniera razionale raggruppandoli in gruppi di tre.

Seguendo questi semplici accorgimenti, il risultato finale sarà un ambiente pulito e sofisticato, caratterizzato da un'armonia intrinseca.




Via



Un loft in stile industriale a Barcellona




Questo appartamento a Barcellona, su richiesta dei giovani proprietari, è stato ristrutturato da Drom Living in stile loft newyorkese.
La zona giorno è stata progettata come un open space, con accesso diretto alla terrazza, con toni scuri e materiali grezzi, come legno e ferro per le travi della struttura e ferrofinestra per i serramenti; nella zona notte, nella camera da letto, come già nel soggiorno, per sottolineare lo stile industriale dell'appartamento, è stata riportata a vista la parete in mattoni dietro il letto.










Una casa neorustica in Svezia




I toni caldi del legno caratterizzano questa casa svedese, recuperata con uno stile neorustico con tocchi di eclettismo dell'arredo. Il risultato è molto affascinante!


  


Via



Casa fai da te?




Ristrutturare casa da soli, disdegnando di rivolgersi ad un architetto è una scelta che può trasformarsi facilmente in una costosa perdita di tempo, oltre che "finanziariamente imprudente".

Interventi fatti da personale poco esperto danno risultati di scarsa qualità e non a regola d'arte che sviliscono la proprietà, abbassano la qualità della vita e possono far scendere il futuro valore di vendita della casa sul mercato.
Se dovessi tornare indietro mi affiderei ad un professionista.
Son soldi risparmiati di moment e maalox.

Non tanto i progetti ma il tempo dedicato, le visite in cantiere, io sono li mattina mezzogiorno e sera e comunque le cose non vengono fatte come voglio, gli artigiani se hanno dubbi, che sia l'altezza di un tubo o la lunghezza di un muro se non hanno istruzioni precise vanno avanti come sta bene nella loro testa e sarà sempre diversa da come era nella tua.
E tutto questo è solo mia imperizia perchè non ho, sempre, una visione d'insieme e mi scordo di volta in volta di piccoli particolari che un professionista non trascurerebbe.

Maledetta quella volta per risparmiare 2/3 mila euro.

(e cosa più fastidiosa mia moglie che me lo rinfaccia ogni 2 giorni)

Un lavoro accurato

Le case di carattere che scegliamo per gli articoli del nostro blog generalmente hanno standard elevati, frutto del lavoro di maestranze qualificate, arredatori e architetti non solo per il progetto ma anche per il coordinamento delle lavorazioni.

Il budget

Difficile gestire da soli una ristrutturazione sia insieme veloce ed economica, modifiche e ripensamenti a lavori iniziati incidono pesantemente su budget e tempi di realizzazione.
Per evitarli serve l'esperienza del progettista e la sua capacità di avere chiaro in mente il quadro complessivo dell'opera.

I disagi

Un aspetto da non sottovalutare, ma che spesso viene trascurato dalla maggior parte dei proprietari di casa finchè non ci si ritrova immerso è l'interruzione dello stile di vita normale durante una ristrutturazione, il caos, il rumore e le restrizioni che subentrano... i lavori meno durano meglio è!



Foto: My scandinavian home
Per info, consulenze e preventivi: cafelab studio



Verde primavera in una casa inglese




Il verde è diventato il filo conduttore che caratterizza questa abitazione inglese di origine vittoriana; questo colore, strettamente legato alla Primavera in arrivo, è declinato su arredi e complementi ma è presente (soprattutto) come piante. L'atmosfera ottenuta sulla base minimale di questi ambienti è davvero rinfrescante!




 

 





Un casale recuperato in Toscana




Questo antico casale, risalente al 1887, si trova nelle vicinanze del comune di Montecarlo, Lucca. L’intervento di recupero ha mantenuto e valorizzato gli elementi strutturali tipici dell’architettura locale, come l’utilizzo del mattone faccia a vista, della pietra di Matraia e del legno di castagno.
All’interno del casale, sono stati ripristinati gli intonaci a base di calce naturale per evidenziare la pietra a vista che compone le pareti. L’esterno è stato volutamente lasciato inalterato per mantenerne i caratteri, integrandolo con il giardino che lo circonda, composto di grandi ulivi secolari, tipici del paesaggio toscano.














Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...