Un loft a Berlino




Un loft berlinese realizzato nei toni del grigio e del cemento, riscaldato dal legno grezzo del parquet e degli arredi.









Una casa dallo stile industriale




Questa casa è l'abitazione di una food designer, Claire, ed è stata pubblicata sulla rivista online Covet Garden. Si trova a Toronto, in Canada, ed è caratterizzata dalla presenza di arredi realizzati in opera con finitura di cemento a vista,










Il restyling di un loft a Londra




Michelle Chaplin ha curato il restyling di questo loft londinese, con l'uso di materiali quali vetro, acciaio e legno.








Via OneKindDesign



L'ufficio dei sogni (almeno dei nostri)




Chi non sarebbe felice il lunedì mattina di svegliarsi per andare a lavorare in questo ufficio?
A noi piacerebbe! 
Si tratta dell'ufficio dell'agenzia di pubblicità Pereira & O'Dell, progettato dal designer Antonio Martins; mattoni a vista, vetro, strutture in legno e ferro stile industriale, tutto insomma secondo i canoni newyorkesi, dove l'ufficio è situato!





  


Via DesiretoInspire



Un affascinante appartamento nella vecchia Stoccolma




Un affascinante appartamento che si trova nella città vecchia di Stoccolma, abbarbicato fra i tetti, in un contesto magico.



Via Fantastik Frank



Ristrutturare... ma quanto mi costi?





Finalmente hai deciso che sei pronto per ristrutturare e stai cominciando a muoverti cercando risposte e certezze ai tuoi dubbi, soprattutto in fatto di budget...
cercando sul web sei arrivato per caso sul nostro blog o forse ci conoscevi già.
In ogni caso è già qualche tempo che abbiamo cominciato a condividere con i nostri lettori alcuni spunti - dettati dall'esperienza sul campo - raccolti in piccole Guide dedicate a chi ristruttura,
se ancora non le hai scaricate puoi trovarle QUI GRATUITAMENTE!

Oggi parliamo di BUDGET!

Iscrivendoti al nostro form, questa volta riceverai un piccolo aiuto per cominciare ad avere un'idea approssimativa di quanto andrai a spendere con i lavori!
Non immaginare calcoli complessi ed analisi comparative... il nostro tool è quasi gioco, ma è calibrato sui prezzi di mercato e siamo sicuri che il risultato che otterrai alla fine non sarà molto distante da quanto andrai a spendere!

Che aspetti a provare?
Compila il contact form e in pochi minuti riceverai nella casella di posta indicata il link al file pdf da scaricare.



    Nome*

    Email*



I vostri Pin preferiti!




I vostri Pin preferiti dal nostro account! Enjoy them!



Ecco il Romeow Cat Bistrot




Il concept di Romeow Cat Bistrot, nato su design di Tommaso Guerra nasce dai Neko Cafè giapponesi, passa dai Cat Cafè europei e diventa a Roma qualcosa di più: un bistrot con sofisticata cucina e pasticceria vegana e raw, aperto dalla colazione al dopo-cena, dove all’interno vivono 6 gatti. 
Si tratta di mondi estremamente specifici da mettere in relazione in un unico ambiente; il key concept proposto é una casa: uno spazio dalla forte personalità, capace di parlare di chi lo abita ma con una naturale vocazione all'accoglienza, una tensione inclusiva e non esclusiva. Ecco che, in fase di progettazione, tutto questo si é risolto nel disegno di spazi ampi e comunicanti, da un lato, ma ricchi di angoli protetti e talvolta inaccessibili, se non ai gatti, dall'altro; dalle grandi vetrine, che illuminano la sala principale, si scorgono i tavoli, le sedute, il pianoforte, i cuscini e le decorazioni a parete, che trasferiscono subito una sensazione molto familiare e confortevole, più simile alla bella sala da pranzo di una casa che ad un ristorante. Pareti dalle tinte rigorose, quasi classiche, contrastano con le tinte sature di arredi, fonti luminose e quadri; tanto colore e tanto legno, per una percezione generale di vitalità e originalità, unite a sobrietà, rigore e pulizia, necessari in un luogo di somministrazione di cibi in presenza di animali.




Esclusi la cucina e il laboratorio di preparazione fredda, rigorosamente interdetti agli animali, ma sempre ben in vista al pubblico, i 6 gatti vivono liberamente ogni angolo del bistrot. Si sa che questi animali amano divertirsi con oggetti non destinati a loro e, per tale ragione, per Romeow Cat Bistrot la scelta del designer é stata di integrare le possibilità di gioco e vita dei gatti con lo spazio vissuto dalle persone, proprio come in una casa qualsiasi.

Ecco quindi che i felini possono arrivare in qualsiasi angolo del locale attraverso suggestivi passaggi aerei, fatti da scaffali di librerie, intervallati da postazioni di riposo che sono veri cassetti: tutto questo arrampicandosi da un grande albero di 4 mt.


Dal fondo della sala, con una scala di legno i clienti accedono al soppalco, con una zona lounge a soffitto alto, dove vengono serviti smoothies e drink, e una zona a soffitto basso, a misura di gatto. Quest'ultima é stata pensata come un ulteriore spazio dove i felini possono trovare riservatezza e riposo, pur restando vicini ai clienti: un curatissimo salottino, con poltrona di velluto, cuscini e valigie.




Info: Tommaso Guerra | Romeow Cat Bistrot



Chi ha paura del bianco?




In questo loft belga, lo studio Adn ha creato degli spazi minimali quasi estremi, caratterizzato dall'uso del bianco, declinato per materiali e arredi. Sono bianchi i pavimenti in resina, gli arredi, la scala in lamiera piegata, unici materiali dai colori neutri le struttura a vista in cemento armato e gli arredi in legno chiaro.






Via AprilAndMay



Un loft a Parigi




Marmi, granito e legno anche sulle pareti definiscono le atmosfere di questo loft realizzato da Régis Dho a Parigi.








Via DecorDemon



Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...